Site Loader
Via Rosai 6 San Giovanni Valdarno (AR)

Questo post è dedicato ai momenti in cui il disordine sembra prendere il sopravvento ed estendersi a quasi tutta la casa gettandoci nell’ansia e nel caos per non sapere più da dove cominciare a riprendere le fila…

Tutto allora sembra travolgerci e qualsiasi cosa facciamo ci sembra poco efficace o iniziamo da una parte che poi vediamo essere collegata ad un’altra e non capiamo nemmeno l’ordine con cui procedere il che ci fa perdere ulteriore tempo ed energie!

Può essere davvero impegnativo cercare di tirare le fila e liberare il nostro spazio…
Innanzitutto un bel respiro, con la calma si fa tutto!
Una cosa molto utile che si può fare quando è molto è creare del disordine…ordinato!
Con disordine ordinato intendo dire di dare una forma, una collocazione e un contenimento al disordine e spesso anche in pochi minuti ottenere un sollievo evidente in alcune zone della casa.
Vediamo come si può procedere…

  • Utilissimo è usare degli scatoloni  e radunarci le cose affini per tipologia, per tempo di sistemazione che richiedono (cose da rivedere e trovargli un posto nuovo, cose che sentite meritano un’attenzione più lunga) oppure per stanza in cui vanno. Gli scatoloni andrebbero tenuti aperti, si possono anche togliere i lembi che servirebbero per chiudere,in modo da non dimenticarsi le cose che ci sono (o chiusi solo se poi volete buttare o liberarvi del contenuto!). Questo può essere utile se poi abbiamo la seria intenzione di ricavarsi un tempo per la loro successiva sistemazione o per una valutazione degli oggetti e selezione, se no rischieremo di aumentare il caos e l’accumulo!
  • Per altri oggetti sparsi come libri, quaderni, riviste si possono velocemente accumulare in uno stesso posto, magari il più comodo per la risistemazione successiva.
  • Lo stesso dicasi per i vestiti, in meno di un minuto velocemente si possono dividere per proprietario e radunare ordinatamente anche senza piegarli ma accostandoli uno sopra l’altro senza creare pieghe.
  • In cucina o nelle altre zone della casa si può poi mettere via ciò che ha già un posto in modo da riporlo velocemente e senza troppo dispendio di energie. Dico in cucina perché spesso quando siamo di corsa li si accumula molto disordine ma spesso le cose hanno già un posto…. Radunare tutti i piatti sporchi nel lavello o risistemare razionalmente ciò che può essere stato buttato alla rinfusa, radunare in un angolo i cibi da riporre o riporli,. Individuare le cose che si possono fare velocemente senza perdere troppo tempo ed energie è un’utile strategia per rendere un disordine ordinato.
  • Lo stesso si può fare nelle altre zone della casa
  • Per altri oggetti sparsi, carte, fogli si può creare una pila tenendo in evidenza quelli urgenti per effettuare poi una sistemazione.
  • Distinguere l’ordine che si può fare subito e velocemente da quello che richiede più tempo e che va radunato.

Liberando un pò lo sguardo ci rilasseremo già e avremo la sensazione di avere fatto qualcosa e questo ci farà stare bene, dandoci le energie per procedere poi nella creazione di un ordine che si basa sempre, lo ricordo, sull’eliminazione di ciò che ci è in più.
Queste strategie sono molto utili quando” non sappiamo da che parte girarci”, come si suol dire ed è una pratica favolosa che si può applicare anche ad altre aree della nostra vita… Quando ci sentiamo sopraffatti dagli impegni dalle cose da fare e non ci godiamo nulla delle cose che stiamo facendo, quando sentiamo che abbiamo tanti cambiamenti in corso ma non sappiamo da dove iniziare…ricordiamoci che la confusione della casa spesso esprime proprio questo nostro stato…intervenendo su di essa ci sembrerà di avere già le idee più chiare, staremo meglio e riusciremo a produrre decisioni con maggiore chiarezza.
E poi ci potrà aiutare anche un’analisi dei nostri impegni, una valutazione delle priorità…spesso ci sembra tutto necessario. Ma provare a chiederci se è così spesso ci fa vedere che ci stiamo preoccupando per cose che non riguardano il presente immediato o che possiamo vedere più avanti, rispetto a quelle su cui bisogna intervenire subito, se ci fermiamo un attimo facilmente lo scopriremo…
Riordinando le priorità ricordiamoci di prenderci del tempo per lo space clearing che ci alleggerisce la mente e aiuta ad usare bene le nostre energie!

Francesca Sfriso

Post Author: Giuseppe Crispo

Lascia un commento