Site Loader
Vai alla pagina FB
Via Francesco Petrarca 48 Figline Valdarno (FI)
Via Francesco Petrarca 48 Figline Valdarno (FI)

Letto sul web. Il grave problema della chiusura dei locali aperti al pubblico: ristorazione, bar, pasticceria, negozi

“Siamo chiusi da tre mesi, rischiamo di fallire, non possiamo aprire alle condizioni dettate dal decreto, o partiamo senza condizioni o apriamo quando l’emergenza sarà finita.”

Tutto abbastanza logico, ma vediamo dove sta il problema:

Letto sul web. Per il Governo le condizioni attuali sono ancora critiche per cui non ci sarà apertura anticipata e soprattutto senza precauzioni di alcun genere.

Tradotto: si andrà avanti così o in condizioni limitative forse per tutta l’estate, il che significa avviarsi al fallimento.

Possibili soluzioni:

In tanti chiedono: perché lo stato non da i soldi a fondo perduto per coprire il mancato guadagno e i costi per tutto il periodo della chiusura?

Risposta: per dare soldi a fondo perduto il governo e di converso lo stato dovrebbe riprendersi la sovranità monetaria e quindi battere moneta con una propria banca di Stato.

I tempi per ripristinare questa condizione sono medio-lunghi incompatibili con la situazione critica attuale.

Ci sarebbe una procedura veloce e potrebbe essere quella, più volta illustrata, dall’Associazione Moneta Positiva, e posta all’attenzione di alcuni rappresentanti del governo, creare un Conto Risparmio.

In cosa consiste: emissione di titoli di stato, senza vincoli temporali e con un interesse dell’1,5 – 2 % annui. Con possibilità di poter disporre della cifra in ogni momento.

Questa sarebbe una soluzione solidale, unitaria, sociale; chi ha dei risparmi, aiuta chi è in difficoltà.

Letto sul web

In assenza delle due prime soluzioni non resta che il prestito bancario. Con il quale far fronte nell’immediato all’emergenza economica.

Anche se quest’ultimo ha condizioni poco più agevolate rispetto a quelli ordinari e con il calcolo degli interessi complicato e farraginoso. https://www.ilsole24ore.com/art/coronavirus-ecco-come-richiedere-nuovo-prestito-garantito-sace-ADcr5MK

Il Conto Risparmio fa il pari con l’altra strategia, che riguarda il fronte sanitario, altrettanto solidale, unitaria e sociale che è la terapia del plasma, chi è guarito aiuta gli altri a guarire.

Perché allora non si dà il via libera alla concretizzazione di queste due soluzioni, a costo quasi zero e molto pratiche e veloci?

Delle due l’una o ci troviamo di fronte a incompetenze colossali o dietro ci sono degli interessi nascosti.

Nel caso del commercio e dell’economia, abbiamo le grandi multinazionali e i grandi distributori online; nel caso della sanità, le grandi industrie farmaceutiche.

Complottismo? Ok allora qualcuno trovi una spiegazione migliore.

Giuseppe Premartha Crispo

Pin It

Post Author: Giuseppe Crispo

Lascia un commento