Site Loader
Vai alla pagina FB
Via Francesco Petrarca 48 Figline Valdarno (FI)
Via Francesco Petrarca 48 Figline Valdarno (FI)

Il primo passo per iniziare lo space clearing

Una volta chiarito cos’è lo Space clearing ci si può chiedere da dove iniziare? cosa fare?Come posso portare ordine nella mia vita?
Il primo passo fondamentale è quello di liberarsi del superfluo, di iniziare a guardare la nostra casa e le cose in più che contiene.
La casa è il nostro specchio…guardandola possiamo capire come stiamo, cosa sta succedendo nella nostra vita…a volte preferiremmo non vedere!
E’ quel superfluo che causa confusione, in un circolo vizioso… read more

Cristalloterapia: Granato, proprietà e applicazioni

Il granato è uno dei minerali più utilizzati dall’alba dei tempi, soprattutto nelle sue varianti che vanno dal rosso al bruno o violaceo. Considerato un faro in tempi difficili, il Talmud (testo sacro ebraico) descrive come sull’arca di Noè questa pietra fosse l’unica fonte di luce.

Era già utilizzato dagli egizi nel 3000 AC e nelle civiltà più disparate, dalle americhe all’africa, era indossato e ritenuto una pietra dai grandi poteri. Ildegarda de Bingen ne parla nel suo “Libro delle Gemme” risalente al XII secolo, quando la pietra era conosciuta come “carbonchio”. read more

Space clearing e decluttering

Questo post non ha una pretesa esaustiva, ma l’ho pensato per chiarire come utilizzo questi termini e introduce un pò alla visione che ho di questa esperienza!

Facendo una ricerca in rete ho scoperto che il termine Space Clearing nasce intorno al 1978 con Karen Kingston. Lo coniò per indicare una pulizia energetica degli edifici che elaborò partendo da tecniche di Feng Shui sperimentate sull’isola di Bali.

Rappresenta quindi una vera e propria cerimonia di purificazione e rivitalizzazione della casa e degli spazi con i metodi da lei creati.
Quindi tecnicamente Space Clearing si riferisce strettamente alle procedure elaborate da questa autrice in riferimento alle energie di uno spazio.
read more

Pianto rituale purificante

L’argomento del pianto è un aspetto controverso, a volte frainteso o di difficile approccio, comprensibilmente, soprattutto in alcuni momenti o situazioni più faticose.
Comprenderlo e comprendere le emozioni del bambino e nostre aiuta sicuramente a viverlo più serenamente. Negli incontri e webinar che tengo periodicamente gli è dedicata una serata apposita per vederlo nelle sue varie sfaccettature.
In questo post voglio evidenziare la sua funzione purificante, una sorta di benedizione e pulizia interiore, meccanismo di liberazione e trasformazione, soprattutto quello che sembra scaturire per futili motivi.
La prima reazione è quella di guardare al futile motivo e analizzarlo razionalmente e pensare “Come si fa a piangere per questa cosa?”. In realtà quella cosa è solo l’indice del fatto che il bambino ha raggiunto il pieno; sarà capitato anche a noi dopo giornate stressanti e piene di contrattempi disperarsi e pensare di non potercela fare più quando, ad esempio, rovesciamo qualcosa e ci sentiamo prendere da quella sensazione di enorme sconforto che ci fa proprio venire da piangere…e sarebbe davvero un bene se ci riuscissimo…Ecco quello è il pretesto, l’ultimo anello di una serie di fatiche, frustrazioni e stress che il bambino ha dentro in quel momento. Per questo quel pianto va benedetto e accolto perché attraverso di esso la persona si libera dei pesi che sente e li trasforma in positivo, in sollievo, in nuova forza.Nei bambini è più frequente perché hanno le difese e i meccanismi di benessere più vivi e sono più in contatto con l’espressione di ciò che sentono.In questo caso va fermata la nostra parte razionale che vorrebbe capire, risolvere, consolare o che si sente in colpa per quel pianto…quel pianto andrebbe lasciato fluire, sintonizzandoci con il fatto che il nostro bambino sta vivendo una difficoltà e empaticamente la accogliamo con l’ascolto. Ascoltando e restando accanto al bambino, anche abbracciandolo o prendendolo in braccio se lui lo desidera, potremmo aiutarlo ad elaborare e trasformare quelle difficoltà; è un grande regalo che possiamo fargli e fare a noi, essere testimoni di questa alchimia!Mettendo da parte il capire, lo spiegare e i sensi di colpa, il cuore si apre, ci spostiamo nel piano del sentire e accogliamo questa energia che da disturbante diventa benedetta…Poi le risposte ai perché serviranno meno e affioreranno spontaneamente senza scervellarci troppo. Se non riusciamo a fare questo quel pianto rischia di infastidirci.Il pianto liberatorio porta tanta energia, forza e vita… read more

Benessere fisico ed emotivo

Benessere Fisico ed emotivo ed educazione alimentare sono i due argomenti che vengono trattati e divulgati in questo primo progetto del 2019 che la nostra associazione ha presentato rispondendo al bando del Comune di San Giovanni Valdarno per il finanziamento di attività con finalità sportive, educative e di promozione del commercio. La documentazione ed il progetto sono stati consegnati entro i termini stabiliti, si resta in attesa della delibera. E’ la prima di una serie di inizitive che Valdarnolistico intende promuovere nel corso del nuovo anno. read more